Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Search

A cura di Giuseppe Giraldi

Vuoi scrivermi? Invia una mail all'indirizzo: info@arinthanews.eu

Al via la terza stagione di JazzAmore con il Knick Smith Trio feat Dennis Chambers.

Posted On Lunedì, 29 Gennaio 2024 22:42

Ancora grandi nomi del jazz internazionale in cartellone per una realtà musicale ormai conosciuta e consolidata in Calabria. JazzAmore, dopo le prime due stagioni di successo, ritorna in grande stile il prossimo 30 Gennaio al Teatro Auditorium dell’Università della Calabria con il Knick Smith Trio. 

La rassegna, divenuta punto di riferimento in Calabria per la musica di qualità, riparte con il concerto di Nick Smith accompagnato da Dennis Chambers e Edwin Livingston.

“Anche in questa terza edizione proporremo tanti ospiti internazionali con lo sguardo sempre rivolto alle nostre latitudini e al nostro patrimonio identitario”, ha spiegato il direttore artistico Marco Verteramo che, tracciando un bilancio della stagione appena conclusa al Teatro Auditorium dell’Università della Calabria, consolidato partner del progetto promosso da MK Live e cofinanziato dal Ministero della Cultura, ha poi affermato: “Aldilà dei numeri in crescita, ciò che più ci soddisfa è la consapevolezza di aver avuto riscontri più che positivi da parte di un pubblico fidelizzato, conscio che JazzAmore sia divenuto in questi anni un punto di riferimento per la musica Jazz e non solo. Risultato non affatto scontato: il jazz, genere che ancora oggi viene considerato di nicchia, ha invece appassionato sempre più uditori che hanno trovato nella nostra rassegna un appuntamento fisso”.

Dal Mark Sherman Quintet insieme a Fabrizio Bosso, passando per i live di Frank Gambale e Jeff Berlin, Matteo Mancuso, Alain Caron con George Whitty, Manuel Trabucco e Dave Weckl, fino a Mario Rosini Quartet, Robert Bonisolo Elusive Quartet, Tony Levin, Pat Mastelotto, Markus Reuter e, infine, Eugenio Finardi tanti sono stati gli artisti ad aver calcato il palco di JazzAmore nel 2023: “ciò che più ci preme è far sì che questo progetto culturale di respiro internazionale si intrecci ai luoghi e al patrimonio identitario e musicale della nostra regione. Il jazz è da sempre votato alle contaminazioni, aperto ai nuovi linguaggi, senza perdere le proprie radici, la propria essenza”, ha proseguito il direttore artistico di JazzAmore.

Il nuovo cartellone di eventi previsti per il 2024 parte con un artista, Nick Smith, che vanta collaborazioni con vari artisti, tra cui Stanley Clarke, Stevie Wonder, Queen Latifah e tanti altri.
Ad accompagnare il pianista ci saranno Edwin Livingston al basso e Denis Chambers alla batteria.

Una formazione composta da solisti di pregio, che hanno messo il proprio talento a disposizione dei musicisti più importanti in ambito internazionale e che trasporteranno in un viaggio musicale unico e coinvolgente il pubblico in sala: “sarà un evento imperdibile con una line-up davvero eccezionale. Sarà una serata con tre grandissimi musicisti nel mondo della musica jazz contemporanea”, ha concluso il direttore artistico Marco Verteramo.

/NICK SMITH

Nick Smith è stato in tournée con vari artisti, tra cui Stanley Clarke, Stevie Wonder, Queen Latifah, Kenny Garrett, Kirk Whalum, George Duke, Roy Ayers, Brandy, Kenny Lattimore, Donald Byrd, Michel Polnareff e Dianne Reeves.
Per quasi dieci anni, Nick è stato in tournée con Stanley Clarke e ha lavorato alla serie Showtime Soul Food e a diversi progetti cinematografici. Alcuni film includono Higher Learning, Eddie, Sprung, Funny Valentine e The Color of Friendship. Nick ha anche lavorato con il bassista Robert Hurst alla musica per il film Brown Sugar. Nel 1995, Nick è apparso ogni sera al Tonight Show con Jay Leno. Dopo aver lasciato il Tonight Show, Nick costruì uno studio casalingo e iniziò a registrare. Ha composto diversi album e attualmente sta lavorando a tre progetti.


/ EDWIN LIVINGSTON
Edwin si è esibito e/o ha registrato con:
Elvin Jones, Ellis, Delfeayo e Jason Marsalis, Donald Harrison, Jr., Lionel Loueke, Otmaro Ruiz, Mike Garson, Russell Ferrante, Leni Stern, Dave Weckl, Will Kennedy, Peter Erskine, Horacio "El Negro" Hernandez, Joe LaBarbera , Henry Butler, Queen Latifah, The Benjamin Wright Orchestra (Raphael Saadiq, Justin Timberlake, Will.I.Am, Brian McKnight, Mary J Blige, Aretha Franklin), Vince Mendoza, Bob Mintzer (album di grande ensemble nominato ai Grammy), Yellowjackets, Mary Chapin Carpenter, Jovanotti, Keiko Matsui, Melody Gardot, Natalie Cole, Ben Vereen, Frankie Valli, Thelma Houston e molti altri.
Oltre ad una carriera completa come musicista, tournée e registrazione, è docente presso la USC Thornton School of Music, insegnando basso e piccoli ensemble nel dipartimento di studi sul jazz. È anche docente presso il California Institute of the Arts (CalArts) dove insegna corsi di base, ensemble e basso.
Edwin è apparso in diversi lungometraggi, tra cui Ray, Dreamgirls, Dolemite Is My Name e Low Down. Si è anche esibito su NBC LIVE Jesus Christ Superstar con John Legend, Sara Bareilles e Brandon Victor Dixon. Si è esibito con Seal al Late Late Show con James Corden, con Melody Gardot al Later...with Jools Holland, The Tonight Show con Jay Leno, The Ellen DeGeneres Show, The Today Show, LIVE con Regis e Kelly e A & E mostra sessioni private con Queen Latifah.

/ DENNIS CHAMBERS
Dennis Chambers era un bambino prodigio, iniziò a suonare la batteria all'età di 4 anni e ad esibirsi dal vivo nei club della zona di Baltimora a 6. Nel 1978, all'età di 18 anni, entrò a far parte del gruppo Parliament/Funkadelic, con il quale rimase fino al 1985.
È un autodidatta, ma ha più volte espresso di essere rimasto colpito dalla tecnica di Billy Cobham e di aver cercato di farlo nel suo stile. Col tempo è diventato un session man di successo e una figura di riferimento tra i batteristi, molto rinomato per tecnica, velocità e groove, soprattutto nel funk e nella fusion pur suonando ai massimi livelli tutti i generi musicali.
Ha suonato in studio e dal vivo con John Scofield, John McLaughlin, Brecker Brothers, Carlos Santana, Bob Berg, Mike Stern, Tower of Power, Niacin, David Sanborn, Kevin Eubanks, Bireli Lagrene, Steve Khan, Bill Evans, Gonzalo Rubalcaba, Steely Dan, Parliament / Funkadelic, Gary Thomas, The Cab, Kenny Garrett, Scott Henderson, Jeff Berlin Novecento, Nicolosi Productions e molti altri. È l'insegnante di Tony Royster Jr.

Powered by Calce


A cura di Giuseppe Giraldi
Copyright 2019 - Tutti i diritti riservati
Codice Fiscale: GRLGPP52C03H235L

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo