Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Search

A cura di Giuseppe Giraldi

Vuoi scrivermi? Invia una mail all'indirizzo: info@arinthanews.eu

FONDI DELL’AGENDA URBANA PER LA RIPARTENZA DEL DOPO CORONA VIRUS

Posted On Lunedì, 23 Marzo 2020 18:59

MARCO GRECO: “CARA OPPOSIZIONE SE VOLETE VERAMENTE IL BENE DELLA CITTA’ BISOGNA DISCUTERE PRIMA CON LA MAGGIORANZA”.

“L’amministrazione comunale di Rende, in queste ore di emergenza, sta facendo un lavoro encomiabile. Il mio grazie va al sindaco di Rende Marcello Manna, instancabile e sempre presente in municipio e anche di domenica in prima linea a fianco della squadra comunale. Con il suo costante intervento, si è messo totalmente a servizio della comunità”.

Il consigliere comunale del Laboratorio Civico Marco Greco esordisce così in una nota dove si sofferma a riflettere su ciò che potrà accadere alla ripresa del tutto: “ho letto le dichiarazioni rilasciate dai riformisti e da Sandro Principe. In questo momento storico è inutile fare muro contro muro, non servono articoli sui giornali, ma fatti. L’Italia sta attraversando la più grave crisi dal dopoguerra ed è normale che un comune come il nostro cercherà ogni strada possibile per ridare una spinta all’economia nella fase successiva a questa guerra dove il nemico non si vede, ma sta facendo una strage di morti e contagi. Come maggioranza, sul tema - continua- Marco Greco- siamo aperti ad ogni tipo di suggerimento da parte dell’opposizione, ma il mio invito ai riformisti rendesi è quello di discutere in maniera fattiva. Non servono i proclami o gli slogan se prima non avviene discussione concreta, su temi concreti per il bene della nostra città”.

Il consigliere comunale si riferisce in particolare alla proposta dei riformisti rendesi nel dirottare i fondi dell’agenda urbana a tutti quegli imprenditori della zona industriale che devono riprendere il loro cammino che adesso si annuncia in salita: “questo tema deve essere approfondito e solo in un momento successivo possiamo intraprendere la strada giusta, ma adesso è tutto prematuro, anche perché, ci aspettano ancora giorni difficili, giorni d’emergenza. Sono polemiche sterili, frutto di un immobilismo che caratterizza la minoranza e il suo operato politico”. E su questo, il consigliere Greco, fa i complimenti ai cittadini di Rende “per il grande senso di responsabilità che stanno dimostrando in queste giornate difficili. Siamo una grande città e bisogna continuare così, anche perché è in gioco una partita troppo importante, la partita della vita”.

L’ingegnere, poi, sottolinea come: “trovo aberrante e populista invocare la chiusura della nostra città quando, di fatto, abbiamo già attivato tutte le norme richieste dai decreti già emanati dal Governo. Quindi è inutile in questo momento lanciare appelli tramite giornali. Se veramente vogliono essere utili alla città basta dialogare con il sindaco in modo costruttivo. L’ennesima occasione sprecata da parte della coalizione riformista che poco ha a che fare con la migliore tradizione socialista di questa città”.

Infine il consigliere del Laboratorio Civico sottolinea “il lavoro della polizia municipale e della Rende Servizi. Un lavoro che mantiene in vita una città che vuole ripartire come tutta l’Italia, ma adesso è fondamentale restare a casa, la curva dei contagi deve scendere. E saranno finalmente buone notizie…”.

 

Powered by Calce


A cura di Giuseppe Giraldi
Copyright 2019 - Tutti i diritti riservati
Codice Fiscale: GRLGPP52C03H235L

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo