Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Search

A cura di Giuseppe Giraldi

Vuoi scrivermi? Invia una mail all'indirizzo: info@arinthanews.eu

RICONVOCATO IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA

Posted On Giovedì, 19 Marzo 2020 20:21

Riunione urgente questo pomeriggio dell'ufficio di presidenza del Consiglio Regionale per decidere tempi e modi della prima seduta del Consiglio Regionale per l'XI legislatura.

Andati persi gli appuntamenti dello scorso 8 marzo, su richiesta della presidente della Regione e del 17 marzo su richiesta di 18 consiglieri di maggioranza è stato deciso di convocare l’assise per giovedì 26 e venerdì 27 marzo p.v.

Ovviamente saranno approntate straordinarie misure anti contagio al fine di garantire la sicurezza di tutti ed un sereno svolgimento dei lavori.

Così la decisione approvata , "le sedute del Consiglio regionale si tengono a porte chiuse, pertanto, l'accesso all'aula consiliare e alle relative pertinenze è interdetto ai visitatori, alle delegazioni, al pubblico, ai giornalisti ed ai collaboratori a qualunque titolo non espressamente autorizzati". Sarà possibile assistere ai lavori del Consiglio in streaming mentre "i presenti nel palazzo e nell'aula consiliare sono ammessi ad accedere ai locali solo se muniti di materiali di protezione ed in particolare mascherine e guanti".
I consiglieri regionali che si trovassero in quarantena potranno partecipare ai lavori del Consiglio in modalità telematica.

Il presidente uscente Nicola Irto ha dichiarato: "Le date individuate del 26 e del 27 marzo sono davvero da considerarsi inderogabili. Abbiamo fatto tutto il possibile, attraverso nuovi e ancora più stringenti provvedimenti, per garantire a ciascun consigliere le massime condizioni di sicurezza in aula. Abbiamo inoltre introdotto, nel rispetto della legge, la possibilità del voto telematico per chi dovesse essere in quarantena. Adesso il Consiglio si riunisca, è indifferibile che la massima assemblea della nostra regione eserciti appieno le sue funzioni per attendere ai propri compiti istituzionali e anche perché è necessario esprimere un messaggio doveroso di rispetto verso chi, tra medici, infermieri, forze dell'ordine, militari e lavoratori dei servizi essenziali, sta combattendo contro un nemico invisibile esponendosi a gravi pericoli per la propria salute per difendere tutti noi".

Powered by Calce


A cura di Giuseppe Giraldi
Copyright 2019 - Tutti i diritti riservati
Codice Fiscale: GRLGPP52C03H235L

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo