Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Search

A cura di Giuseppe Giraldi

Vuoi scrivermi? Invia una mail all'indirizzo: info@arinthanews.eu

QUANDO C’È ANCHE VIOLENZA SUI BAMBINI, CI SI DEVE DIFENDERE CON LE UNGHIE E CON I DENTI, ANCHE A COSTO DI MORIRE.

Posted On Venerdì, 29 Novembre 2019 14:50

ARINTHANEWS pubblica i contributi dei lettori - Di seguito il contributo di Danila Calomeni

Ho letto con interesse quanto pubblicato su ARINTHANEWS in data 27/11 u.s. a proposito di violenza sulle donne ed autodifesa femminile.

Sono pienamente d’accordo sulla necessità di preparare le donne a difendersi dalla violenza fisica anche mediante lezioni di addestramento fisico e tecnico all’interno di corsi tenuti proprio per far fronte a questo tipo di situazioni.
Però, penso anche che se una donna è tale, sa difendersi per istinto di conservazione, ma sa difendersi ancor di più, soprattutto quando la violenza viene perpetrata anche sui bambini. In questo caso, contro l’aggressione di un soggetto evidentemente "malato", unghie e denti non possono e non devono bastare, anche a costo di morire.
Purtroppo per questi soggetti non arriva mai la punizione che meriterebbero e capita anche che la denuncia non consegue l’effetto sperato, perché spesso il tiranno passa per vittima!
La famiglia ha un ruolo importante, i princìpi e l'esempio possono essere utili, ma con una "certa" indole si nasce, forse il male è latente nel patrimonio genetico di qualche individuo. Così come spesso molti atteggiamenti aggressivi sono la conseguenza di un uso spropositato di sostanze che alterano i sensi e le reazioni.
Non dimentichiamoci della "violenza psicologica", sottile e molto pericolosa, perché non lascia segni fisici visibili, più difficile da combattere e ancor più lesiva e pericolosa.

Powered by Calce


A cura di Giuseppe Giraldi
Copyright 2019 - Tutti i diritti riservati
Codice Fiscale: GRLGPP52C03H235L

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo